Strict Standards: Non-static method TemplateHelper::getBrowserAgent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.hsambiente.it/home/templates/hesse/index.php on line 6

Strict Standards: Non-static method TemplateHelper::custom_browser_info() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.hsambiente.it/home/templates/hesse/index.php on line 7

Strict Standards: Non-static method TemplateHelper::detect_home() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.hsambiente.it/home/templates/hesse/index.php on line 8

Strict Standards: Non-static method JApplicationSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.hsambiente.it/home/templates/hesse/php/template-helper.php on line 113

Strict Standards: Non-static method JApplicationCms::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.hsambiente.it/home/libraries/cms/application/site.php on line 266

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.hsambiente.it/home/templates/hesse/index.php on line 27
SISTRI, semplificazioni per le piccole aziende - HS Company, Soluzioni per l'ambiente. Smaltimento e riciclo di apparecchiature elettroniche, RAEE.

SISTRI, semplificazioni per le piccole aziende

SISTRI, semplificazioni per le piccole aziende

Con l'emanazione del decreto attuativo delle disposizioni sul SISTRI, introdotte dal DL 101/2013, convertito nella Legge 125/13, vengono confermate le semplificazione burocratiche per piccole imprese e per il settore agricolo. Infatti come promesso dal Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, le aziende con meno di dieci dipendenti non avranno obbligo di adesione al SISTRI. Inoltre vengono anche esclusi dall'obbligo del SISTRI "i produttori di rifiuti pericolosi derivanti da attività agricole ed agroindustriali con meno di 10 dipendenti e gli Enti e le imprese, indipendentemente dal numero dei dipendenti, di cui all'art. 2135 del Codice civile che conferiscono i propri rifiuti nell'ambito dei circuiti organizzati di raccolta."
 
Il Ministro Galletti ha inoltre fatto presente che "venendo incontro alle giuste richieste dei piccoli produttori, oggi introduciamo una prima importante semplificazione, rendendo il sistema più ragionevole e meno burocratico, ma rafforzando allo stesso tempo i principi inderogabili che sono alla base del progetto, ossia il contrasto alle ecomafie e la difesa dell'ambiente attraverso il controllo informatico dei rifiuti pericolosi."
 
Il nuovo decreto SISTRI propone altre semplificazioni sul fronte amministrativo e la proroga del versamento della quota annuale, differita al 30 giugno 2014.